I luoghi oscurati

I luoghi oscurati

Prezzo: 10,00 €

Dieci Paesi oscurati dalla situazione sociopolitica, settanta grandi pannelli, quindici fotografi e quattordici autori di testi. Questa la sintesi di “Obscured – I Luoghi Oscurati” mostra che si è tenuta a Torino nel 2012, con il patrocinio dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti. Una mostra itinerante, presentata in diverse città italiane, per raccontare Afghanistan, Algeria, Birmania, Eritrea, Iraq, Iran, Libia, Siria, Sudan, Yemen, Paesi che fanno parte del bagaglio del viaggiatore, luoghi importanti per lo stesso cammino dell’Umanità, oggi  “oscurati” da una situazione difficile, che li mette al margine della comunità internazionale. Luoghi visitabili con difficoltà, afflitti da guerre, da incertezze post belliche, da regimi. Sono Paesi di cui si parla, da anni, solo per i loro problemi interni. In questo caso, invece, si racconta un’altra storia, quella del bello di queste terre, i monumenti, i paesaggi, l’umanità.

Ne è stata fatta anche una mostra il cui vernissage nazionale si tenuto nel cuore di Torino, presso il Tucano Concept Store, in Piazza Solferino 14/G, nel  luogo di ispirazione per molti viaggiatori nato dalla creatività del Tucano Viaggi Ricerca, main sponsor di questa iniziativa. La mostra è stata poi allestita a Genova presso Palazzo Ducale a Bagnara Gallery e a Milano.

La mostra, e il libro che l’accompagnava, hanno voluto essere un omaggio a grandi civiltà del passato e un auspicio affinché riprendano presto il posto che  spetta loro nella comunità dei popoli.

Oltre alle foto dei reporter NEOS, vi erano pannelli di testi, che descrivevano situazioni colte al volo, quadretti di vita. E una voce narrante che portava per mano a immaginare luoghi ora oscurati, ma pieni di luce. Tutti i testi sono stati scritti per l’occasione dalle firme NEOS, l’Associazione di Giornalisti di Viaggio che raggruppa una sessantina di professionisti del settore.

Neos - Edizione 2012 - 

Approfondimenti: Afghanistan

 

 

AddThis Social Bookmark Button